PuntoCellulare.it

Cellulari modificati per gli ebrei ortodossi

9 Marzo 2005 | PuntoCellulare.it
CRONACHE RELIGIONE CERCA
La compagnia telefonica israeliana MIRS Communication offrirà ad oltre un milione di ebrei ortodossi la possibilità di acquistare un telefono cellulare compatibile con le rigide regole imposte dalla loro religione. Si tratterà di cellulari Motorola opportunamente modificati per rimuovere le funzionalità che potrebbero portare, secondo la visione degli ebrei ortodossi, ad influenze negative, per cui saranno privi di fotocamera integrata, SMS ed MMS e della possibilità di accedere ad Internet.

I rabbini ortodossi da tempo sostengono di non essere contro la tecnologia, ma temono che le potenzialità dei nuovi cellulari diano la possibilità agli utenti di essere influenzati negativamente. Sono viste con sospetto anche radio e televisori, mentre le riviste sono praticamente prive di immagini.
SEGUICI SU
FACEBOOK
SEGUICI SU
TELEGRAM
NOTIZIE CORRELATE
ULTIME NOTIZIE
    vivo y21aVivo Y21A - nuovo smartphone entry level, molto simile ad Y21eoneplus 10rOnePlus 10R - in arrivo in estate, con chip Dimensity 9000lenovo legion y90Lenovo Legion Y90 - nuove indiscrezioni sul potente smartphone gamingtae moon rohSamsung conferma l'arrivo dei nuovi Galaxy S22 a febbraio, i più potenti mai realizzatimotorola g200 moto g51Motorola G200 e Moto G51 arrivano in Italia, confermato il prezzo di lanciorealme 9 pro plusRealme 9 Pro+ - primo teaser ufficiale, con tante indiscrezioni sulle caratteristichesamsung galaxy s22Samsung Galaxy S22 - chip differente a seconda del mercato di destinazionesamsung galaxy tab s8Samsung Galaxy Tab S8 - la nuova gamma di tablet si mostra su Amazon in Italiasamsung galaxy a22e 5gSamsung Galaxy A22e 5G - prima certificazione per la nuova variante del Galaxy A22nubia z40 proNubia Z40 Pro - nuovo top di gamma con Snapdragon 8 Gen 1 atteso a febbraiovivo pallavoloVivo diventa il nuovo sponsor del Campionato di Pallavolo Serie A Femminilewindtre top employers italia 2022WindTre - anche nel 2022 arriva la certificazione 'Top Employers Italia 2022