PuntoCellulare.it

Quadruplicato al CeBIT l'utilizzo dei collegamenti Wi-Fi

27 Aprile 2005 | PuntoCellulare.it
WIFI CERCA
La divisione ICSS (International Carrier Sales & Solutions) di T-Systems ha reso noti i dati che illustrano il trend del mercato WiFi attraverso la propria soluzione WiFi Roaming, confrontando quanto emerso dal CeBIT nelle edizioni 2004 e 2005. La manifestazione rappresenta l'occasione ideale per verificare se gli utenti WiFi preferiscano le soluzioni roaming o l'acquisto di voucher. Il numero di utenti WiFi che si sono connessi in modalità roaming all'hot-spot gratuito durante il CeBIT - attraverso la soluzione WiFi Roaming di T-Systems - è aumentato di oltre il 400%. Gli utenti WiFi che hanno utilizzato il roaming sono stati molto più tempo online per accedere all'hot-spot rispetto a quanto non abbiano fatto gli utenti con voucher.

Rispetto a quanto accaduto nel 2004, l'edizione 2005 del CeBIT ha visto quadruplicare il numero degli utenti che hanno scelto la modalità di roaming WiFi. Nel 2004, inoltre, gli utenti roaming hanno trascorso online 101.000 minuti con un tempo di sessione medio di 22 minuti. Nel 2005 il numero di minuti è aumentato a 331.000, oltre il triplo, mentre il tempo di sessione medio è salito a 36 minuti. Anche il numero di utenti con voucher è aumentato, a testimonianza di un aumento generale nell'uso del WiFi. Tuttavia, guardando alle statistiche sin dal primo giorno del CeBIT 2005, il numero di utenti con voucher è aumentato solo del 19% a fronte di un aumento di oltre il 600% degli utenti roaming, rispetto allo stesso giorno del 2004.

'Queste statistiche indicano nettamente che gli utenti preferiscono il roaming attraverso la nostra soluzione che consente un miglior impiego del WiFi. La nostra soluzione, inoltre, genera maggior traffico ed entrate più cospicue per i gestori di hot-spot e i provider WiFi', spiega Christian Wollner, vice presidente della divisione Solutions Management di ICSS. 'La facilità di utilizzo stimolerà un maggior utilizzo dei servizi hot-spot WiFi, poiché sono in aumento gli operatori di telefonia mobile che, nella propria offerta, includono il roaming WLAN con gli hot-spot. Gli utenti finali non saranno obbligati ad acquistare i voucher per gli hot-spot, ma potranno realmente utilizzare il servizio quando lo desiderano, per cui è probabile che l'uso del WiFi si espanda rapidamente. Inoltre, poiché il numero di apparecchi abilitati per il WiFi è in rapida crescita, sono sempre più gli utenti che familiarizzano con i servizi hot-spot WiFi', afferma Evelien Wiggers, Senior Research Analyst di IDC Telecommunications and Networking.
SEGUICI SU
FACEBOOK
SEGUICI SU
TELEGRAM
NOTIZIE CORRELATE
ULTIME NOTIZIE
    indice riparabilitaApple pubblica in Francia l'indice di riparabilità degli iPhoneredmi k40 proRedmi K40 e Redmi K40 Pro fatti a pezzi nel primo video teardownhuawei p40 4gHuawei P40 - annunciata in Cina la variante 4G, con le stesse caratteristichenubia red magic 6Nubia Red Magic 6 - i nuovi smartphone gaming in arrivo il 4 marzopoco f3Poco F3 - in arrivo la variante globale di Redmi K40vivo x60Chip Snapdragon 870 per le versioni globali di Vivo X60 e X60 Prosamsung galaxy a32 4gSamsung Galaxy A32 4G - confermate caratteristiche e prezzo, oltre alle differenze con il modello 5Goppo find x3Oppo Find X3 - in anteprima prezzi e modelli della nuova gamma di smartphonevivo s9Vivo S9 - atteso il 3 marzo il primo smartphone con Dimensity 1100redmi k40Redmi K40 - ufficiale il nuovo top di gamma, anche in versione Pro e Pro+xiaomi redmi note 9tRedmi Note 9T - disponibile nella nuova offerta 5G di Timtimvision google nest hubTim - i contenuti di TimVision si potranno vedere su Google Nest Hub