PuntoCellulare.it

Android Donut č ora nelle mani degli sviluppatori

27 Luglio 2009 | Max Capitosti
ANDROID CERCA
Questo weekend Google ha messo a disposizione degli sviluppatori una versione preliminare di Donut, la prossima release 2.0 del sistema operativo Android per gli smartphone.

Android 2.0 Donut non dovrebbe aver problemi a funzionare sugli attuali HTC Magic e Dream, il supporto a display con risoluzioni superiori potrā essere tuttavia utilizzato sulla nuova generazione di smartphone che vedrā la luce nei prossimi mesi. Ad un primo esame le novitā di Android Donut comprendono il pieno supporto per la tecnologia multitouch per quanto riguarda il display, un nuovo sistema di ricerca, la tecnologia text-to-speech, i backup automatici e una nuova applicazione per la gestione della fotocamera. Si notano inoltre nuovi widget per la gestione della connettivitā Wi-Fi e Bluetooth, il GPS e la luminositā dello schermo.

Android Donut
Le schermate di Android Donut
Prosegui la lettura a pagina 2 >
SEGUICI SU
FACEBOOK
SEGUICI SU
TELEGRAM
NOTIZIE CORRELATE
ULTIME NOTIZIE
    vivo iqoo u1Vivo Iqoo U1 - un nuovo smartphone con Snapdragon 720G e tripla fotocameranokia 5310 world snake dayNokia 5310 - in promozione su Amazon per il World Snake Daytim spot tvTim - un viaggio nella storia delle telecomunicazioni in Italia con il nuovo spotsamsung customer serviceApre a Cuneo un nuovo Samsung Customer Servicesamsung galaxy note 20 ultraSamsung Galaxy Note 20 Ultra - confermato il nome dello smartphone, versioni 4G e 5G in arrivomotorola moto e7Motorola Moto E7 - in anteprima immagini e specifiche tecnicheredmi 9Anche in Italia gli entry level Redmi 9A e Redmi 9C, prezzo e caratteristichexiaomi mi smart band 5La nuova Xiaomi Mi Smart Band 5 annunciata in Italiaios 13.6iOS 13.6 - rilasciato il nuovo aggiornamento, ecco l'elenco delle miglioriehuawei enjoy 20sHuawei Enjoy 20s - in anteprima le caratteristiche del nuovo smartphone 5Gvodafone curveVodafone - arriva Curve, il GPS tracker all'avanguardiaxiaomi 120wXiaomi ottiene il via libera per uno smartphone 5G con ricarica a 120W