PuntoCellulare.it

Nokia pronta a sbarcare in Giappone con i suoi cellulari 3G

27 Maggio 2005 | PuntoCellulare.it
NOKIA CERCA
Nokia si prepara ad entrare sul mercato giapponese con i suoi cellulari 3G, che l'operatore mobile locale NTT DoCoMo dovrebbe adottare nel corso del secondo semestre dell'anno fiscale, in un periodo compreso quindi fra ottobre e marzo. Finora la aziende produttrici di cellulari hanno incontrato non poche difficoltà ad affermarsi sul mercato giapponese, per via dei differenti standard utilizzati. La nuova rete mobile 3G di NTT DoCoMo utilizza invece la tecnologia W-CDMA, diffusa in tutto il mondo.

Yoshiaki Ugaki, direttore finanziario di NTT DoCoMo, nel corso di una intervista ha dichiarato che il cellulare fornito da Nokia potrebbe essere un dual-band con la possibilità di roaming internazionale, un servizio su cui la compagnia telefonica sta puntando per accrescere il ricavo medio mensile per utente, bilanciando il calo che deriva dall'accesa competizione sul mercato.
SEGUICI SU
FACEBOOK
SEGUICI SU
TELEGRAM
NOTIZIE CORRELATE
ULTIME NOTIZIE
    huawei pura 70 ultraHuawei Pura 70 Ultra - una fotocamera retrattile per il nuovo smartphone di puntahuawei pura 70Huawei presenta i nuovi smartphone Pura 70, Pura 70 Pro e Pura 70 Pro+vivo t3xVivo T3x - annunciato un nuovo smartphone con Snapdragon 6 Gen 1 e batteria da 6.000mAhvivo v40 seVivo V40 SE - confermato il prezzo di lancio in Europahmd boring phoneHMD produce il Boring Phone per conto di Heinekenhmd pulseHMD Pulse - in anteprima le immagini ufficiali del nuovo smartphonemotorola edge 50 ultraMotorola Edge 50 Ultra - confermate caratteristiche e prezzo con il lancio ufficialemotorola edge 50 fusionMotorola Edge 50 Fusion - nuovo smartphone di fascia media annunciato in Italiamotorola edge 50 proMotorola Edge 50 Pro - confermato il prezzo di lancio e la disponibilità in Italiarealme p1Realme P1 e P1 Pro annunciati ufficialmentegoogle pixel 8aGoogle Pixel 8a - svelate le quattro colorazioni della scocca in anteprimapoco f6 proPoco F6 Pro - nuove indicazioni, grazie alla certificazione FCC