3 - un miliardo di investimenti per la banda mobile in Italia

6 Dicembre 2011 - a cura di PuntoCellulare.it
3 CERCA
3 Italia accelera sul mobile broadband, dando il via ad un piano biennale da 1 miliardo di euro per il potenziamento della sua rete in termini di copertura, capacitÓ e prestazioni, e proponendo - dal 1 dicembre - una nuova offerta dati fino a 30 volte pi¨ conveniente rispetto alla concorrenza.

Internet Ŕ una necessitÓ sempre pi¨ irrinunciabile: per Audiweb sono infatti 35,4 milioni gli italiani che dichiarano di poter accedere a Internet (+7,3% in un anno, il 73,6% della popolazione tra gli 11 e i 74 anni) da casa, dall'ufficio, dal luogo di studio o da altri luoghi in generale. Di questi, sono 9,3 milioni quelli che si collegano a Internet via cellulare (+74% in un anno). Internet Ŕ anche una leva di crescita economica per il paese: secondo la Commissaria europea per l'Agenda digitale, Neelie Kroes, 'all'aumento della penetrazione della banda larga del 10% pu˛ corrispondere un incremento del PIL tra lo 0,9% e l'1,5%'.

Il piano di potenziamento della rete annunciato oggi da 3 Italia prevede la realizzazione di oltre 2000 nuovi siti nel biennio 2011-2012, con circa 800 nuovi comuni coperti, soprattutto nelle aree del Nord Est nel 2011 e al Sud nel 2012. Negli ultimi 5 mesi sono giÓ stati coperti pi¨ di 300 nuovi comuni, mentre quelli potenziati sono circa un centinaio. L'obiettivo non Ŕ solo quello di ampliare la copertura di 3 Italia (che giÓ oggi raggiunge il 90% della popolazione), ma Ŕ anche quello di aumentare la velocitÓ di trasmissione (i 42 Mbps - giÓ disponibili a Milano, Roma, Palermo e Bologna - entro il 2012 saranno offerti sul 100% della rete) e la capacitÓ dell'infrastruttura.

In particolare, la rinnovata componente di accesso radio aumenterÓ di 6 volte la capacitÓ di cella e permetterÓ quindi di gestire pi¨ clienti e un volume maggiore di traffico dati sulla stessa antenna. I nuovi collegamenti in fibra ottica a 100 Mbps e il potenziamento dei link trasmissivi incrementeranno di 8 volte la capacitÓ trasmissiva, garantendo maggior velocitÓ di navigazione. Tutto questo per soddisfare il boom del traffico dati in mobilitÓ sulla rete di 3 Italia, che negli ultimi 24 mesi Ŕ cresciuto del 263%. GiÓ nel corso del 2012, 3 Italia lancerÓ i servizi LTE con velocitÓ superiori a 100 Mbps: come per l'UMTS nel 2003 e l' HSDPA nel 2006, 3 Italia sarÓ ancora una volta il primo operatore ad introdurre i nuovi servizi come il 4G nel nostro paese.

'Il piano di potenziamento al via agisce sulla copertura, sulle prestazioni e sulla capacitÓ della nostra rete, mentre la nostra offerta garantisce a tutti l'accesso alla connettivitÓ mobile, senza il digital divide artificiale creato da chi limita a priori la tipologia di utilizzo della banda larga mobile da parte dei clienti, che si tratti di peer- to-peer o di VoIP', ha commentato l'amministratore delegato di 3 Italia, Vincenzo Novari.