PuntoCellulare.it

Fastweb - un nuovo trimestre all'insegna della crescita

3 Novembre 2017 | Rosa Camilleri
FASTWEB CERCA
Un terzo trimestre 2017 ancora all'insegna della crescita di clienti, ricavi e margini per Fastweb. La strategia di continua innovazione del servizio e la scelta di optare per offerte semplici, trasparenti e senza costi nascosti sono premiate dal mercato e dai clienti, sia nel segmento mobile che in quello fisso. Al 30 settembre 2017 la base clienti sulla rete fissa di Fastweb ha raggiunto 2.421.000 unità, con un aumento del 5,5% (+126.000 nuove unità) rispetto all'anno precedente.

Fastweb

Sempre al 30 settembre, i ricavi totali di Fastweb si sono attestati a 1.414 milioni di Euro, in crescita del 7% rispetto ai 1.318 milioni di Euro registrati al 30 settembre del 2016. La crescita di clienti e ricavi è spinta principalmente dalla sempre maggiore disponibilità di servizi a banda ultra-larga (fino ad 1GB al secondo) sul territorio nazionale e dal lancio di nuove offerte caratterizzate da chiarezza e trasparenza, con prezzi sempre uguali e inclusivi di tutti i servizi supplementari come la segreteria telefonica e il modem.

L'EBITDA complessivo ha raggiunto 573 milioni di Euro rispetto ai 490 milioni di Euro dei primi nove mesi del 2016 (+17%). Al netto di poste straordinarie, l'EBITDA è stato pari a 478 milioni di Euro, con una crescita del 10% (435 milioni di Euro). In leggera crescita anche la marginalità dell'EBITDA rispetto ai ricavi che ha raggiunto il 34% rispetto al 33% del terzo trimestre 2016, continuando la traiettoria di miglioramento della redditività.

Il free cash flow, tenuto conto delle uscite di cassa straordinarie per l'acquisizione del ramo d'azienda Tiscali Business e per la partecipazione in FlashFiber, si è attestato a 74 milioni di Euro. Al netto delle uscite di cassa straordinarie il FCF sarebbe stato di 114 milioni di Euro, in crescita del 36% rispetto al terzo trimestre del 2016.

Il continuo impegno di Fastweb nell'estensione della rete proprietaria in tecnologia FTTC e FTTH - che ormai raggiunge 7.9 milioni di unità immobiliari in 130 città - ha portato gli investimenti nel terzo trimestre a 441 milioni di Euro, 11 milioni in più rispetto al terzo trimestre 2016 (+3%) e pari al 31% del fatturato aziendale, una percentuale unica nel panorama Europeo delle telecomunicazioni e che evidenzia il ruolo di Fastweb nel processo di innovazione e digitalizzazione dell'Italia.

Fastweb conferma la propria leadership in termini di penetrazione di servizi di accesso ad Internet veloce, con 965.000 clienti che al 30 settembre 2017 hanno attivato un servizio di connettività a banda ultra-larga (+29% rispetto ai 750.000 attivi a settembre 2016). Circa il 40% dei clienti Fastweb - una percentuale unica nel mercato - ha una connessione a banda ultra-larga, con performance fino a 1Giga, a riprova della crescente domanda di servizi di connettività ultraveloce e dell'impegno dell'operatore nel promuovere la 'digital trasformation' delle famiglie e delle imprese.
Prosegui la lettura a pagina 2 >
SEGUICI SU
FACEBOOK
SEGUICI SU
TELEGRAM
NOTIZIE CORRELATE
ULTIME NOTIZIE
    tsai ing wenGli smartphone Huawei messi al bando a Taiwansony android 10Sony svela le tempistiche degli aggiornamenti ad Android 10motorola razrMotorola RAZR - con l'interfaccia Retro RAZR diventa come il vecchio RAZR V3vodafone 5gVodafone - la rete 5G per la prima performance olografica live in Europauni iso 37001Tim - rilasciata la certificazione anticorruzione UNI ISO 37001samsung galaxy a50Samsung Galaxy A50 - problemi al lettore di impronte dopo l'ultimo aggiornamentosamsung galaxy fold 2Samsung Galaxy Fold 2 - primi indizi sul sito ufficiale per il prossimo smartphone pieghevolesamsung galaxy a51Samsung Galaxy A51 - pubblicata la pagina di supporto sul sito del produttorehuawei mate xHuawei Mate X - al via le vendite in Cina dello smartphone pieghevoleredmi note 8 proRedmi Note 8 Pro - in arrivo una versione con Snapdragon 730Grealme 5sRealme 5s - nuovi dettagli in anteprima sulle caratteristiche tecnicheredmi k30Redmi K30 - confermato il lancio, ma soltanto nel 2020