PuntoCellulare.it

Fastweb - una rete ottica a 200Gbps collega l'Italia

23 Giugno 2018 | Rosa Camilleri
FASTWEB HUAWEI CERCA
Fastweb e Huawei hanno completato la realizzazione della prima rete ottica flessibile FON (Flexible Optical Network): una infrastruttura di oltre 2.300 km tra Milano e il sud della Sicilia che fornisce capacità trasmissiva a 200 Gbps, totalmente resiliente e in grado di garantire la continuità dei servizi attraverso la tecnologia ottica ASON (Automatically Switched Optical Network).

fastweb

Il progetto finalizza la collaborazione avviata tra le due società a settembre 2017, quando Fastweb ha lanciato la prima rete ottica Flexible Next Generation in collaborazione con Huawei della lunghezza di più di 2mila chilometri e con una capacità di avvio di 2Tbps. Successivamente, a novembre 2017, Fastweb ha rilasciato, tramite l'infrastruttura, capacità trasmissiva a 100Gbps senza rigenerazione con servizi ottici ASON lungo oltre 2.300 km tra Milano e la Sicilia meridionale per poi erogare nel gennaio 2018 velocità a 200Gbps senza rigenerazione lungo gli oltre 800 km tra Milano e Roma. La rete Optical Optical Network che collega attualmente i più importanti Data Center e le stazioni dei cavi sottomarini in Sicilia consente a Fastweb di offrire capacità trasmissiva ultraveloce sia al mercato Wholesale che a quello Enterprise.

Attraverso la tecnologia ASON, Fastweb è in grado di offrire ai propri clienti differenti livello di servizio e connessioni ad altissima velocità grazie al reindirizzamento flessibile e automatico del traffico dati in caso di interruzione temporanea. ASON offre l'affidabilità, la flessibilità e la robustezza necessarie per il trasporto ottico di nuova generazione, consentendo al contempo la differenziazione del servizio e riducendo le operazioni e i costi di manutenzione della rete. La nuova tecnologia fornisce inoltre, su richiesta, l'allocazione in tempo reale delle risorse di rete, la pianificazione dei servizi E2E e il ripristino automatico delle funzionalità dei servizi, attivando così un funzionamento in modalità 'intelligente' dell'infrastruttura.

La rete utilizza il backbone OTN WDM principale di Huawei e include ASON a strato ottico e strato elettrico, 100G / 200G programmabile, Flex Grid e OTDR integrato, gestendo in tempo reale risorse su tutta la rete e la qualità del servizio e aumentando l'efficienza dell'infrastruttura sia sul piano tecnico che economico.
SEGUICI SU
FACEBOOK
SEGUICI SU
TELEGRAM
NOTIZIE CORRELATE
ULTIME NOTIZIE
    realme 5iRealme 5i - il nuovo smartphone riceve numerose certificazioni in vista del lancioumidigi a3xUmidigi A3X - confermate specifiche tecniche e prezzo del nuovo entry levelvivo x30Vivo X30 - confermata la data di lancio e il processore utilizzatonatale 2019 fiorelloWind - nuovo spot con Fiorello per la campagna Natale 2019galaxy note 10 lite s10 lite galaxy a71Galaxy Note 10 Lite, S10 Lite e Galaxy A71 accomunati dallo stesso designhuawei nova 6 5gHuawei Nova 6 5G - DxOMark lo elegge il migliore smartphone per selfienokia android 10Ecco le tempistiche di aggiornamento degli smartphone Nokia ad Android 10redmi k30Redmi K30 - confermata la versione 4G, in arrivo a circa 250 eurooneplus 6tOnePlus 6 e OnePlus 6T si aggiornano ad Android 10nokia 2.3Nokia 2.3 - un nuovo entry level con schermo più ampio e batteria potenziatanokia 9 pureviewNokia 9 PureView - al via il rilascio di Android 10huawei nova 6Huawei Nova 6 e Nova 6 5G annunciati in Cina con doppia selfie camera in display e Kirin 990