PuntoCellulare.it

Vodafone e Tim trattano sulla condivisione della rete mobile

21 Febbraio 2019 | PuntoCellulare.it
TIM VODAFONE CERCA
Vodafone e Tim hanno annunciato in data odierna di aver sottoscritto un Memorandum d'Intesa non vincolante in relazione ad una potenziale partnership per condividere la rete attiva ed ampliare l'attuale accordo di condivisione della infrastruttura passiva. Le due aziende stanno inoltre valutando fattibilitą e contenuti di una possibile aggregazione in una sola entitą delle rispettive torri di trasmissione in Italia, oltre ad aver concordato un periodo di esclusiva nella negoziazione.

vodafone tim

In merito al progetto di condivisione della rete attiva, Vodafone e Tim intendono sottoscrivere un accordo che consentirebbe uno sviluppo congiunto della infrastruttura 5G. Questo progetto permetterebbe una pił rapida implementazione della tecnologia 5G su un'area geografica pił ampia e ad un costo inferiore. Vodafone e Tim valuteranno la fattibilitą tecnica e commerciale di installare congiuntamente i propri apparati attivi 5G nel pPaese, incluso in alcune grandi cittą dove ciascuna societą potrebbe voler mantenere flessibilitą strategica e assicurare la propria capacitą di rispondere alle esigenze dei rispettivi clienti.

Vodafone e Tim intendono inoltre valutare la condivisione degli apparati attivi anche delle rispettive reti 4G esistenti, per supportare la condivisione attiva della rete 5G; questo potrebbe inoltre generare ulteriori efficienze. Inoltre, Vodafone e Tim intendono adeguare le rispettive reti di trasmissione mobile, attraverso l'utilizzo di cavi in fibra ottica a pił alta capacitą ('Fiber-to-the-Site' o 'backhauling'). Questo consentirebbe ai clienti di trarre vantaggio dalle nuove caratteristiche del 5G, come la maggiore velocitą e la bassa latenza, e genererebbe maggiori economie di scala per le societą.

Vodafone e Tim intendono anche estendere l'attuale accordo di condivisione delle loro infrastrutture passive di rete, passando dagli attuali 10.000 siti (circa il 45% del totale delle torri delle due societą) a una copertura su base nazionale, con l'obbiettivo di accelerare e rafforzare lo sviluppo della tecnologia 5G e utilizzare in modo pił efficiente l'infrastruttura di rete, sia in zone urbane sia in aree rurali.
Prosegui la lettura a pagina 2 >
SEGUICI SU
FACEBOOK
SEGUICI SU
TELEGRAM
ULTIME NOTIZIE
    motorola moto e leMotorola Moto E LE - primi dettagli sul nuovo smartphone entry leveloppo reno 4Oppo Reno 4 e Reno 4 Pro ufficiali - specifiche tecniche e prezzo di lanciolg k 2020Gratis l'assicurazione danni per i nuovi smartphone LG K (2020)xiaomi mi cc10Xiaomi Mi CC10 - in arrivo a luglio, con fotocamera da 108MP e Snapdragon 775Gvivo iqoo z1xVivo Iqoo Z1X - in arrivo un Iqoo Z1 con Snapdragon 765G ad un prezzo più bassooppo a11kOppo A11k - in anteprima la specifiche dei nuovo smartphone entry levelhonor 8s 2020Honor 8S (2020) - confermate caratteristiche e prezzo di lancioredmi 9Redmi 9 - prime immagini dal vivo in anteprima, il design ricorda il Redmi Note 8 Proasus rog phone 3Asus ROG Phone 3 - Geekbench rivela l'esistenza di una versione con 12GB RAMzte axon 11 4gZTE Axon 11 4G - annunciata la versione senza 5G, stesse caratteristiche ma prezzo più bassooppo find x2Oppo Find X2 - in regalo le cuffie Bluetooth fino a fine meserealme x50t 5gRealme X50T 5G - in anteprima le indiscrezioni sulle caratteristiche e le differenze