PuntoCellulare.it

Google toglie Android a Huawei, a seguito del ban di Trump

21 Maggio 2019 | Max Capitosti
HUAWEI ANDROID CERCA
Una boccata di ossigeno per Huawei, con la decisione del Dipartimento di Commercio statunitense di fornire alla societÓ cinese una licenza temporanea di 90 giorni per tornare a commerciare con gli USA.

trumb ban android huawei

Questo consentirÓ agli operatori telefonici di organizzarsi in un'ottica di lungo periodo nella gestione di servizi critici che dipendono da infrastrutture Huawei. La tregua vale anche per Google e il sistema operativo Android, che per lo meno per i prossimi 90 giorni potrÓ essere ancora utilizzato da Huawei.


20 Maggio 2019
Google, tramite l'account Android ufficiale su Twitter, ha confermato la decisione di non fornire pi¨ Android a Huawei, in linea con la politica del governo statunitense.

trumb ban android huawei

Google rassicura i possessori di uno smartphone Huawei che servizi quali Google Play e Google Play Protect continueranno a funzionare. Resta l'incognita sui prossimi prodotti basati su Android della casa cinese, per i quali allo stato attuale non sembra esserci un futuro.



Primo commento ufficiale da parte di Huawei alla decisione di Google:

Huawei ha apportato un contributo sostanziale allo sviluppo e alla crescita di Android in tutto il mondo. Essendo uno dei principali partner a livello globale di Android, abbiamo lavorato assiduamente sulla loro piattaforma open source per sviluppare un ecosistema di cui hanno beneficiato sia gli utenti che l'intero settore.

Huawei continuerÓ a fornire aggiornamenti di sicurezza e servizi post-vendita a tutti gli smartphone e tablet Huawei e Honor esistenti, ovvero quelli giÓ venduti o ancora disponibili in tutto il mondo.

Continueremo a costruire un ecosistema software sicuro e sostenibile, al fine di fornire la migliore esperienza d'uso a tutti gli utenti a livello globale



Google toglie Android a Huawei, a seguito del ban di Trump
19 Maggio 2019

Nuovi clamorosi sviluppi nel braccio di ferro che vede contrapposti gli Stati Uniti e Huawei sono emersi in queste ore, riportati dall'agenzia di stampa Reuters. La notizia riguarda la sospensione da parte di Google del trasferimento a Huawei di tutte le licenze software, hardware e dei servizi tecnici, ad eccezione di quelli forniti tramite licenza open source.

La decisione, se confermata, porterebbe alla perdita dell'accesso da parte di Huawei al di fuori della Cina agli aggiornamenti al sistema operativo Android, oltre che al Google Play Store e ad applicazioni quali Gmail e YouTube. Huawei in pratica sarÓ in grado di utilizzare soltanto la versione pubblica di Android e non potrÓ installare sugli smartphone le applicazioni proprietarie e tutti i servizi Google.

Il divieto avrÓ ovviamente gravi ripercussioni non soltanto negli Stati Uniti, ma anche negli altri mercati in cui opera la societÓ cinese e per il sub brand Honor. Secondo le fonti di Reuters, i dettagli sui servizi che saranno tolti a Huawei sono ancora in fase di definizione da parte di Google. Al momento Huawei deve ancora commentare la notizia, aggiorneremo l'articolo non appena ci saranno novitÓ.
SEGUICI SU
FACEBOOK
SEGUICI SU
TELEGRAM
NOTIZIE CORRELATE
ULTIME NOTIZIE
    nubia red magic 6Nubia Red Magic 6 - i nuovi smartphone gaming in arrivo il 4 marzopoco f3Poco F3 - in arrivo la variante globale di Redmi K40vivo x60Chip Snapdragon 870 per le versioni globali di Vivo X60 e X60 Prosamsung galaxy a32 4gSamsung Galaxy A32 4G - confermate caratteristiche e prezzo, oltre alle differenze con il modello 5Goppo find x3Oppo Find X3 - in anteprima prezzi e modelli della nuova gamma di smartphonevivo s9Vivo S9 - atteso il 3 marzo il primo smartphone con Dimensity 1100redmi k40Redmi K40 - ufficiale il nuovo top di gamma, anche in versione Pro e Pro+xiaomi redmi note 9tRedmi Note 9T - disponibile nella nuova offerta 5G di Timtimvision google nest hubTim - i contenuti di TimVision si potranno vedere su Google Nest Huboppo a54 5gOppo A54 5G - il nuovo smartphone deriva da Oppo A93 5Goppo reno 5kOppo Reno 5K - la variante di Reno 5 utilizza il chip Snapdragon 750Gmeizu 18Meizu 18 e Meizu 18 Pro saranno presentati il 3 marzo