PuntoCellulare.it

Ecco il Galateophone, le 5 regole per utilizzare il cellulare in vacanza

3 Luglio 2019 | Roberto Bracco
SAMSUNG CRONACHE CERCA
Il Trend Radar di Samsung, attraverso uno studio condotto con metodologia WOA (Web Opinion Analysis) su 1.500 giovani compresi tra i 25 e i 35 anni, ha voluto indagare i comportamenti legati allo smartphone nel corso dell'estate, alla scoperta di come la vita da spiaggia si combini sempre di più con la tecnologia.

galateophone

Che sia la riviera caraibica del Messico, la costa frastagliata greca o quella rocciosa della riviera del Conero, poco cambia: lo smartphone si conferma in assoluto il compagno di viaggio preferito dei Millennials in vacanza (88%), l'oggetto da portare sempre con sè in spiaggia, seguito dal tablet (55%) e dall'e-Reader (44%). Lo portano con sè per restare informati su cosa succede nel mondo (85%), per l'aiuto che può dare durante il viaggio - si pensi alle innumerevoli app - (71%), per scattare foto e video (65%) e per restare in contatto con i familiari (59%). Più di tutti consultano i social network (85%), lo usano per fare telefonate (77%) e ascoltare la musica (58%). Un Millennial su tre, si sa, lo utilizza moltissimo, da 5 a 6 ore al giorno. Il 25% addirittura fino a 8 ore. E in vacanza ? Sicuramente in maniera diversa che a casa: il 49% infatti dichiara di limitarne l'uso. Ma per quale motivo ?

In primis perchè vogliono godersi le vacanze staccando dal resto del mondo (68%), oppure perchè hanno paura di rovinarlo al sole (61%), o perchè spesso all'estero la rete non funziona (55%). Non manca un 51% che cerca di non esagerare per non disturbare gli altri e un 47% evita di portarlo con sè per paura di dimenticarlo in giro. Limitarne l'uso di fatto significa spegnerlo in spiaggia (41%), in modo da non recare fastidio agli altri, lasciarlo a casa quando si è fuori (28%), metterlo in modalità aerea (19%), e infine togliere la connessione internet (12%).

E in spiaggia come lo si utilizza ? Quali sono i comportamenti corretti da seguire ? Secondo i Millennials il Galateophone in spiaggia deve seguire cinque semplici regole:

  • No alla suoneria alta che infastidisce i vicini di ombrellone, stop agli SMS continui e agli squilli: la parola chiave in spiaggia è 'silenzioso'
  • Stop al vivavoce, esistono gli auricolari, amatissimi dai Millennials, che li definiscono l'accessorio più utilizzato proprio al mare (84%)
  • No a video e musica a tutto volume, canzoni in spiaggia sì, ma solo al tramonto, meglio se con speaker di ultima generazione, altro accessorio amatissimo da un Millennial su tre
  • Stop gli occhi fissi sul telefono: il paesaggio merita di essere contemplato, per rilassarsi, pensare e, perchè no, magari sognare un po'. Ma soprattutto per imprimere le immagini delle vacanze nella propria mente
  • Privacy is the key: stop alle videochiamate con il rischio di filmare inavvertitamente il vicino di ombrellone


'E' giusto limitare l'uso dello smartphone per una civile convivenza sotto l'ombrellone, soprattutto in contesti già sociali come quello della spiaggia, in cui l'uso eccessivo del telefono può limitare i rapporti umani. Non dimentichiamo, inoltre, che il viso incollato sullo schermo o la telefonata in viva voce sono fastidiosi non solo per il vicino di ombrellone, ma anche per chi è in vacanza con noi. Abituiamoci, insomma, all'idea di non avere lo smartphone sempre sott'occhio. Cerchiamo di fare attività variegate, dalla lettura di un libro a una bella passeggiata', commenta la psicologa psicoanalista Raffaella Conconi, coordinatrice del Servizio Tutela Minori di Lecco e provincia.

Andando ancora più nel dettaglio, Il Trend Radar di Samsung ha analizzato in che modo i giovani utilizzano lo smartphone in spiaggia. Ancora una volta per scattare foto e video (89%), meglio se sul bagnasciuga (34%), sdraiati sul lettino (29%), sotto l'ombrellone (25%), e anche in acqua (12%), magari con uno smartphone waterproof. Selfie addicted (54%), chattano con gli amici (68%), cercano eventi e ristoranti da provare in vacanza (61%), ascoltano la musica (57%) e controllano le mail (53%). E cosa temono di più ? In primis che si bagni (73%), ma anche che la batteria si scarichi più velocemente (68%) o si surriscaldi (56%), oppure semplicemente di perderlo (51%) o ancora di rovinarlo con la sabbia (47%).

Per il 68% del campione, le più ossessionate dallo smartphone in spiaggia sarebbero le donne contro il 38% degli uomini.
SEGUICI SU
FACEBOOK
SEGUICI SU
TELEGRAM
NOTIZIE CORRELATE
ULTIME NOTIZIE
    motorola moto e leMotorola Moto E LE - primi dettagli sul nuovo smartphone entry levelagcm multaBocciato in Italia il ricorso di Apple contro la sanzione Antitrusthuawei nova lite 3 plusHuawei Nova Lite 3+ - lanciata una variante del P Smart (2020) con servizi Google attivivodafone infinitoVodafone - gratis 1 mese di prova per le offerte Infinitogoogle pixel 4a xlGoogle Pixel 4a XL - un improbabile confronto con il Pixel 4asamsung galaxy bookSamsung lancia in Italia Galaxy Book S, Galaxy Book Flex e Galaxy Book Ionhonor 30Honor 30 - la nuova gamma di smartphone lanciata al di fuori della Cina, ecco i prezziamazon visaGratis un buono Amazon da 7 euro con la nuova promozione Visaoppo reno ace 2 evangelion limited editiOppo Reno Ace 2 - annunciata l'esclusiva Evangelion Limited Editionoppo reno 4Oppo Reno 4 - confermato il lancio il 5 giugno, design e caratteristiche tecnichehuawei p30 pro new editionHuawei P30 Pro New Edition - in vendita dal 1° giugno in Italia, confermato il prezzo di lanciolg v60 thinqLG V60 ThinQ - il Dual Screen in regalo a chi lo acquista entro il 25 giugno