PuntoCellulare.it

Troppi servizi pornografici per i cellulari israeliani

28 Dicembre 2004 | PuntoCellulare.it
CRONACHE CERCA
Il ministero delle comunicazioni israeliano ha chiesto alle compagnie telefoniche di implementare una serie di restrizioni per impedire che i propri clienti minorenni possano accedere a servizi a carattere pornografico tramite i nuovi cellulari UMTS. Gli adulti, secondo le disposizioni del ministero, potranno continuare ad utilizzare servizi di questo genere, inserendo un codice di abilitazione che possa comprovare la loro maggiore etÓ.

In Israele sono attivi quattro operatori mobili, Cellcom, Partner, Pelephone e Mirs, che insieme totalizzano circa 7 milioni di clienti, la maggior parte dei quali di giovane etÓ. Il ministro delle comunicazioni, Ehud Olmert, ha precisato che la decisione si Ŕ resa necessaria a seguito delle numerose lamentele giunte dalla clientela, per la facilitÓ con cui Ŕ possibile consultare tramite cellulare servizi a carattere pornografico.
SEGUICI SU
FACEBOOK
SEGUICI SU
TELEGRAM
ULTIME NOTIZIE
    pocophone f2Pocophone F2 - con un teaser in stile serie TV viene confermato l'arrivooneplus 8 proOnePlus 8 Pro - confermate le caratteristiche dello schermo in una immagine dal vivosnapdragon 720gXiaomi ha in cantiere uno smartphone con Snapdragon 720Gnubia red magic 5gNubia Red Magic 5G - il nuovo top di gamma mostrato dal vivo in Cinagalaxy s20In anteprima i prezzi di lancio di Galaxy S20 e Galaxy Z Flipemui 10Huawei pubblica l'elenco degli smartphone aggiornabili con EMUI 10qualcomm snapdragonQualcomm annuncia i nuovi chip Snapdragon 720G, 662 e 460oneplus concept oneOnePlus Concept One - la casa madre conferma di volerlo lanciare nei prossimi mesiofferte gearbestLe offerte GearBest di oggi con tanti smartphone al prezzo più bassosamsung galaxy s10 liteSamsung Galaxy S10 Lite - presto in arrivo su Amazon a 679 euro in Italiapocophone f2 litePocophone F2 Lite - prime immagini dal vivo per il nuovo smartphonesamsung galaxy zSamsung Galaxy Z - il nuovo smartphone pieghevole svelato nella prima immagine