PuntoCellulare.it

Stop ai cellulari nascosti in prigione con il 'detector' NLJD di REI

31 Luglio 2006 | PuntoCellulare.it
PRIVACY CERCA
La società statunitense Research Electronics International(REI) ha realizzato un dispositivo portatile in grado di localizzare in pochi secondi la presenza di un telefono cellulare, anche se tenuto spento. L' ORION Non-Linear Junction Detector (NLJD) potrà trovare impiego nelle carceri, dove sempre più spesso cellulari fatti entrare di nascosto consentono ai reclusi di restare in contatto con il mondo esterno, per continuare le proprie attività illegali. Rispetto a soluzioni che prevedono il blocco totale delle frequenze su cui operano i cellulari, un procedimento non sempre attuabile e che per giunta impedisce le comunicazioni da parte delle guardie carcerarie, il detector sviluppato da REI permette di trovare in pochi secondi i cellulari eventualmente occultati dai detenuti.

SEGUICI SU
FACEBOOK
SEGUICI SU
TELEGRAM
NOTIZIE CORRELATE
ULTIME NOTIZIE
    redmi k50s proRedmi K50S Pro - AnTuTu conferma il chip Snapdragon 8+ Gen 1realme 9i 5gRealme 9i 5G - in anteprima caratteristiche, immagini e prezzo dei nuovo smartphonenokia 110 4g 2022Nokia 110 4G (2022) - un prezzo bassissimo per il nuovo telefono cellulareoneplus ace proOnePlus Ace Pro - confermata la data di lancio del nuovo top di gammasamsung galaxy z fold 4Samsung Galaxy Z Fold 4 - caratteristiche e immagini svelate da Amazon in anteprimasamsung galaxy a23 5gSamsung Galaxy A23 5G - confermate le caratteristiche tecniche con la presentazione ufficialevivo v25 proVivo V25 e V25 Pro in arrivo, in anteprima immagini e caratteristichehuawei p50 pocketProbabile una selfie camera under-display per l'erede di Huawei P50 Pocketmotorola razr 2022Motorola fissa la nuova data per il lancio di RAZR 2022 ed Edge X30 Prooppo reno 8z 5gOppo Reno 8Z 5G - il nuovo smartphone si ispira ad altri recenti modelli del marchioantutu luglio 2022Nella classifica AnTuTu arrivano i primi smartphone con Snapdragon 8+ Gen 1fortune global 500Xiaomi migliora il posizionamento della classifica Fortune Global 500